Il mio carrello
Carrello vuoto
speedyfarma
Home Promozioni Offerte Categorie Marchi Condizioni Contatti

IN SCADENZA

Disponibile

€ 2,32  -39,9%

Scade il 9 dic alle 23 59
5 pezzi

€ 14,25  -25%

Scade il 9 dic alle 23 59
5 pezzi

€ 7,75  -50%

Scade il 9 dic alle 23 59
Tutte le offerte in scadenza

INFORMAZIONI E ARTICOLI

Influenza 2018/2019: la trasmetteranno quattro virus.

Prepariamoci ad affrontarla
Il vaccino per la prossima stagione influenzale dovrà combattere l’attività di ben quattro virus.

L'Oms, l'Organizzazione mondiale della Sanità, ha individuato quattro ceppi responsabili della patologia per il 2018/2019 nell'emisfero settentrionale.

La valutazione è stata completata analizzando i dati forniti da oltre 140 laboratori, centri nazionali di riferimento che fanno parte della rete internazionale dell'Oms.



Sarà necessario perciò utilizzare un vaccino quadrivalente, che contrasti i ceppi A/Michigan/45/2015 (H1N1), A/Singapore/INFIMH-16-0019/2016 (H3N2), B/Colorado/06/2017 (lineaggio B/Victoria) e B/Phuket/3073/2013-like (lineaggio B/Yamagata).



Il vaccino è fondamentale, soprattutto per alcuni soggetti e categorie a rischio, perché la malattia influenzale può causare complicanze anche gravi che richiedono il ricovero in ospedale, fino ad arrivare ad essere letale (l’influenza e la polmonite, in Italia, sono fra le prime dieci cause di morte).



Per capire se siamo in presenza di influenza è il caso di considerare alcuni aspetti: di solito inizia con dolori muscolari, mal di testa, nausea, mal di stomaco, senso di malessere, alcune volte tosse, e/o febbre alta improvvisa.






In genere la malattia nasce e si esaurisce in un tempo che va dai 7 ai 10 giorni; il problema più grande che colpisce facilmente i soggetti a rischio, ma in realtà può colpire tutti, sono le complicazioni.



Come proteggerci dal contagio?
Il periodo d'incubazione dell'influenza è di circa due giorni, ma può ridursi ad uno, fino ad arrivare a quattro; ma si può essere contagiosi anche da prima della comparsa dei sintomi.


La prima difesa, per evitare il contatto è l'igiene: lavare spesso le mani con acqua e sapone (o con soluzioni alcoliche), soprattutto dopo aver starnutito o tossito (coprirsi naso e bocca quando si tossisce o si starnutisce è fondamentale per evitare il contagio nell’ambiente circostante).




Evitare di frequentare luoghi troppo affollati ed evitare il contatto diretto con chi è già ammalato può aiutare ad evitare di contrarre la malattia.


Lo strumento più efficace di prevenzione è sempre la vaccinazione, ovviamente per tutti i soggetti che non presentino controindicazioni.

Il vaccino è raccomandanto per le donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; per i soggetti oltre i 65 anni, per i bambini piccoli, per le persone a rischio (giovani o anziane), per gli operatori sanitari, che sono a contatto tutti i giorni con soggetti infetti.

Insomma, meglio prevenire che curare e passare così una bellissima stagione invernale.



Speedyfarma Facebook
Speedyfarma Twitter

ARTICOLI

Cerca altri articoli
Farmacia degli Angeli - Via Cervetti 20A - 10043 Orbassano - Partita IVA 01741280026
Migliorshop Farmacia - Copyright 2006 - 2019 Sfera Design - Milano. Tutti i diritti riservati.